Congedo di paternità obbligatorio

 E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2013, il decreto Ministero del Lavoro del 22 dicembre 2012, in attuazione della delega contenuta nella legge 92/2012 (riforma Fornero), definendo i criteri di accesso e di modalità di utilizzo del congedo parentale obbligatorio e dei voucher/contributi per le madri lavoratrici.

 

CAMPO DI APPLICAZIONE

 

Il padre lavoratore dipendente, sia esso naturale, adottivo o affidatario, deve usufruire del congedo obbligatorio di un giorno entro il quinto mese di vita del figlio.

 

Tale giornata di congedo, può essere goduta anche durante il congedo di maternità della madre, in quanto aggiuntivo ad esso;

 

spetta anche qualora il padre lavoratore fruisca del congedo di paternità ai sensi dellart. 28 del D. Lgs n. 151/2001, in caso di grave infermità, decesso, abbandono della madre o affidamento esclusivo del bambino al padre.

 

In aggiunta, il lavoratore padre, può fruire del congedo facoltativo di uno o due giorni (frazionati o continuativi) anche contemporaneamente all’astensione della madre; ciò comporta la riduzione per il medesimo numero di giorni del congedo di maternità della madre, con conseguente anticipazione del termine finale dell’astensione post-partum.

 

Le suddette disposizioni si applicano alle nascite avvenute dal 1° gennaio 2013.

 

 

 

TRATTAMENTO ECONOMICO NORMATIVO E PREVIDENZIALE

 

Per i giorni di congedo parentale obbligatorio e facoltativo, spetta un’indennità giornaliera a carico dell’INPS pari al 100% della retribuzione.

 

Analogamente alle altre prestazioni a carico dell’INPS, l’indennità è corrisposta di norma dal datore di lavoro, alla fine di ciascun periodo di paga, salvo successivo conguaglio con i contributi e le somme dovute all’istituto previdenziale.

 

 

 

MODALITA’ DI UTILIZZO

 

Per usufruire del congedo obbligatorio e facoltativo, il padre lavoratore è tenuto a comunicare in forma scritta al datore di lavoro i giorni prescelti per astenersi dal lavoro, con un preavviso di almeno 15 giorni di calendario.

 

In caso di richiesta di congedo facoltativo (1 o 2 giorni), il lavoratore deve allegare alla richiesta una dichiarazione della madre da cui emerga che la stessa non intende fruire del congedo di maternità per un numero di giorni equivalente a quello fruito dal padre.

 

Preme evidenziare che le giornate di congedo sia obbligatorio che facoltativo, non possono essere fruite ad ore.

 

I VOUCHER PER LE MADRI LAVORATRICI

 

Al termine del congedo di maternità, e per gli 11 mesi successivi, la lavoratrice madre può chiedere in alternativa alla fruizione del periodo di congedo parentale, un contributo utilizzabile per il servizio di baby sitting per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati.

 

Consiste in un importo di € 300,00 mensili per un massimo di sei mesi.

 

Detto contributo per il servizio di baby sitting, verrà erogato attraverso il sistema dei voucher, tramite il pagamento diretto da parte dell’INPS alla struttura prescelta.

 

Per ogni quota mensile richiesta dalla lavoratrice madre, viene ridotto di un mese il periodo di congedo parentale di cui all’art. 32 del D. Lgs 151/2001.

 

Per usufruire del predetto contributo voucher, la madre deve presentare apposita domanda all’INPS in via telematica.

 

Il beneficio in esame è riconosciuto nei limiti delle risorse disponibili, per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015, sulla base di una graduatoria nazionale, che verrà determinata sulla base dellì’ISEE e della data di presentazione della domanda stessa.

 

Le lavoratrici part-time potranno usufruire dei suddetti benefici in misura proporzionale all’entità della prestazione lavorativa svolta.

 

Le lavoratrici iscritte nella gestione separata INPS possono usufruire dei benefici fino ad un massimo di 3 mesi.

PER OFFRIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA QUESTO SITO UTILIZZA DEI COOKIE. CONTINUANDO LA NAVIGAZIONE ACCONSENTI ALL'UTILIZZO DEI COOKIE. PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER SAPERE COME MODIFICARE LE TUE PREFERENZE CONSULTA LA NOSTRA PRIVACY&COOKIE POLICY.